Istat, ottobre 2019, disoccupazione in calo (9,7%), crescono occupati

Paterniano Del Favero
Dicembre 1, 2019

Il tasso di disoccupazione scende al 9,7% (-0,2 punti percentuali). Su base annua, spiega l'Istituto di statistica, l'occupazione risulta in crescita dello 0,9%, pari a +217 mila unità. Si potrebbero sintetizzare, così, i dati presentati oggi dall'Istat.

Le persone in cerca di occupazione sono in diminuzione di 44mila unità nell'ultimo mese (-1,7%). L'occupazione è risultata in aumento per entrambe le componenti di genere; è cresciuta tra gli over 35 (+49 mila), è calata lievemente tra i 25-34enni ed è rimasta stabile tra gli under 25. "Nel confronto trimestrale, l'occupazione risulta stabile mentre nell'arco dell'anno si mantiene in crescita". La crescita nell'anno è trainata dai dipendenti (+231 mila unità nel complesso) e in particolare dai permanenti (+181 mila), mentre calano gli indipendenti (-15 mila). Il tasso di disoccupazione è sceso al 9,7 per cento (-0,2 punti percentuali).

L'Istat ha diffuso anche i dati sul Prodotto interno lordo confermato la stima di crescita del Pil allo 0,1% nel terzo trimestre. Secondo i dati, gli occupati risultano in crescita di 46mila unità (+0,2%) rispetto a settembre e di 217mila unità su base annua (+0,9%). L'andamento dell'occupazione è "altalenante, - commenta l'Istat - e a ottobre torna al livello massimo registrato quattro mesi prima, con un aumento rispetto a settembre, dovuto in particolare alla crescita dei lavoratori indipendenti" (+38 mila). Il tasso di occupazione sale al 59,2% (+0,1 punti percentuali).

In calo anche il dato tra i giovani. Nel trimestre agosto-ottobre invece l'occupazione nel complesso è sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente, con una leggera crescita della componente femminile.

Tra gli uomini, infatti, il tasso di disoccupazione nel mese di ottobre ha segnato una flessione del 3,9 per cento mentre tra le donne ha registrato un aumento dello 0,7 per cento. I disoccupati sono scesi di 269mila unità. Al netto della componente demografica la variazione è stata positiva per tutte le classi di età. L'Istat segnala inoltre che i prezzi dei beni energetici non regolamentati come i carburanti continuano a registrare una diminuzione pari a -3% (da -3,1% di ottobre): si amplia la diminuzione dei prezzi del Gasolio per mezzi di trasporto da -3,9% a -4,7% in termini tendenziali (-0,6% su base mensile), mentre si riduce la flessione dei prezzi della Benzina da -4,0% a -3,2% (-0,6% il congiunturale).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE