Inter, Conte: "Orgogliosi del primo posto. Vidal? Mi ha sempre dato tutto"

Rufina Vignone
Dicembre 1, 2019

Sono passate 14 giornate, essere tornati in testa ci deve riempire orgoglio, noi sappiamo il percorso che abbiamo fatto per avere 37 punti in 14 partite (record assoluto per l'Inter, ndr). "Oggi ad esempio abbiamo portato la sfida con la Spal fino alla fine, con il rischio di pareggiarla quando meritavamo assolutamente di vincere". Esame di maturità? Col Parma è stata un'altra partita, non stavamo facendo bene e siamo andati sotto; nella ripresa meritavamo più del pareggio.

La fibrillazione degli ultimi minuti col risultato in bilico ha ovviamente aumentato la tensione degli interisti che non hanno gradito qualche frase del telecronista Sky Riccardo Gentile oggi in coppia con Beppe Bergomi una tantum orfano di Caressa.

Cosa si aspetta dal mercato di gennaio?

"In questo momento non è giusto parlare di mercato, mancherei di rispetto ai miei calciatori". Siamo ancora in difficoltà numerica in alcuni reparti ma sto avendo grandi risposte da parte di tutto. "Vidal? Ho avuto il piacere di allenarlo quando ancora non era Vidal, veniva dal Leverkusen, ci ho lavorato tre anni, è un giocatore che mi ha sempre dato tutto". "Vidal? Non parlo di mercato ma con me è cresciuto e ha sempre dato tutto".

Gli attaccanti stanno facendo grandi cose. Io sono stato molto chiaro con gli attaccanti, i top giocano per la squadra. Lukaku ha fatto un'altra grandissima partita: o segna o fa assist. "Sono giovani e possono continuare a crescere con il lavoro, l'importante è che mantengano questa voglia, poi sta a me usare carota e bastone".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE