F1, Williams: canadese Latifi promosso al fianco di Russell per 2020

Rufina Vignone
Dicembre 1, 2019

Nicholas Latifi sostituirà Robert Kubica e sarà il compagno di George Russell, il cui contratto con la Williams sarà un biennale che scadrà alla fine della stagione 2021 di Formula 1. "Non vedo l'ora di continuare e sono felice di fare il mio debutto in Formula 1 in Australia". Nel 2019 è stato in corsa per il titolo in Formula 2 e si appresta a concludere la campagna da vice campione dietro a Nyck De Vries. La famiglia del prossimo portacolori della compagine di Grove è tra le più ricche del paese nordamericano. Latifi, 24 anni, attualmente pilota di riserva della Williams, ha preso parte a sei sessioni di prove libere in questa stagione e sta partecipando anche al Mondiale di Formula 2.

La griglia di partenza dei piloti di Formula 1 del 2020 è finalmente completa: la Williams, consapevole che quella di domenica ad Abu Dhabi sarà l'ultima gara di Robert Kubica, ha finalmente annunciato chi prenderà il posto del pilota polacco.

"Sono elettrizzato all'idea di diventare un pilota ufficiale nel 2020", ha dichiarato il canadese. "Mi è piaciuto lavorare con il team quest'anno, supportandolo nello sviluppo della vettura e aiutandolo ovunque, sia in pista che in fabbrica. Nicholas è diventato un membro affermato e rispettato della Williams, e non vediamo l'ora che ricopra questo nuovo ruolo, mentre cerchiamo di tornare nella mischia a centrogruppo".

La rinascita della storica scuderia inglese si affiderà dunque a una coppia di piloti molto giovane. Per la stagione 2020, in Mercedes ci saranno Lewis Hamilton e Valtteri Bottas; in Ferrari Sebastian Vettel e Charles Leclerc; in Red Bull Max Verstappen e Alexander Albon; in McLaren Lando Norris e Carlos Sainz; in Renault Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon; in Toro Rosso Pierre Gasly e Daniil Kvyat; in Racing Point Sergio Perez e Lance Stroll; in Alfa Romeo Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi; e in Williams Latifi e Russell.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE