Adotta un gatto randagio ma poi scopre che è un puma

Bruno Cirelli
Novembre 29, 2019

Il medico ha invece concesso alla bambina di portare a casa l'altro, senza accorgersi del fatto che non si trattava affatto di un micio.

La ragazza era a spasso con il fratello quando lo ha trovato quello credeva essere un gattino in una via di Santa Rosa de Leales insieme a un altro gatto randagio. E ha deciso di adottarli entrambi.

A scoprire la vera identità del cucciolo sono stati i veterani dopo che il felino, durante una corsa, si è rotto una zampa. "Anche se sembrano innocui ed è facile affezionarsi, non devono stare nelle nostre case", ha ribadito il FARA condividendo in un post su Faceook le foto di Tito.

È successo in Argentina nella provincia di Tucuman, come raccontato dal quotidiano El Tucumano. Ha un Master in giornalismo internazionale conseguito alla City University di Londra.

La giovane ragazza dovrà rinunciare al cucciolo.

Marta Vigneri è nata a Bari e ha studiato e lavorato in diverse città, tra cui Roma, Bruxelles e Dakar. Per TPI scrive dal 2012 e si occupa di reportage, no profit, migrazione e cultura pop.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE