Heather Parisi, maltrattamenti: le figlie maggiori difendono i loro papà

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 28, 2019

Rebecca e Jacqueline hanno deciso di scrivere una lettera a Barbara d'Urso, proprio dopo la discussa ospitata della madre (e le critiche di una delle figlie), che è stata letta ieri in diretta nella nuova puntata di Live Non è la d'Urso.

Heather Parisi la scorsa settimana aveva sconvolto tutti con le sue rivelazioni, dichiarando di aver subito per sette anni violenze da un suo ex, non svelando però la sua identità. "Non è solo il ricordo di quanto ti è successo, non è solo la rabbia di non essere stata capace a ribellarti, ma è anche la vergogna di apparire agli occhi della gente sporca e debole e la consapevolezza che la gente ti giudicherà e alcuni ti condanneranno ingiustamente".

"Mi era stato chiesto di parlare della maternità a 50 anni e di sovranismo".

Un momento molto toccante al termine del quale Heather aveva rivolto un appello alle donne vittime di violenze di ribellarsi. "Non più uno, ma cento, mille aguzzini, tutti quelli che ti giudicano senza sapere, che usano la tua debolezza per ergersi a moralisti, che preferiscono 'parlare d'altro' perché la violenza è scomoda e disturba più del gossip", ha scritto ancora. Non ne ho mai parlato con nessuno se non con Umberto. È impossibile trovare aiuto.

Una settimana fa sono stata ospite a @barbaracarmelitadurso e da allora continuo a ricevere tantissime e-mail di solidarietà, ma anche di grida disperate di aiuto di donne che hanno vissuto o vivono esperienze simili a quella che ho vissuto io. E non c'è da meravigliarsi.

Le figlie della Parisi hanno voluto inviare una lettera alla D'Urso per chiarire la situazione, spiegando che i maltrattamenti subiti da Heather sarebbero avvenuti prima della loro nascita, per questo i loro padri non sarebbero coinvolti in nessun modo. Anche ora c'e' chi non crede o non vuole credere. E questi atteggiamenti si sommano alla violenza che hai subito rendendola ancora più insopportabile. "Domani? Forse". Oggi lei è una donna felice, grazie all'amore del marito, che sogna di far forza alle altre donne: "Voglio dare coraggio a chi non ha ancora il coraggio, e non c'è modo migliore di parlarne e parlarne senza sosta e senza vergogna fino a sconfiggere un male odioso che affligge ancora troppe donne".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE