Emma e la malattia, sono stata fortunata

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 27, 2019

Come un fulmine a ciel sereno lo scorso settembre Emma Marrone ha annunciato sui social il ritorno della malattia. L'ex talento di Amici di Maria De Filippi ha affrontato per la terza volta una terribile battaglia contro il tumore. 'Real Brown' non si è abbattuta, ma è tornata sul palco più forte di prima. Sta riprendendo in mano la sua vita dopo la grande paura provata a ottobre, quando ha dovuto operarsi ancora una volta per un problema di salute legato al tumore alle ovaie avuto 10 anni fa. Una voglia di vivere che, fortunatamente, non l'ha mai abbandonata.

"Ho un gran culo perché dopo un mese ero già a presentare il mio disco. L'operazione non mi ha incattivita: non sono arrabbiata con la vita, al limite alla vita sono grata!". Nei giorni in ospedale, ma anche prima di scoprire che il mostro era tornato, la bella pugliese ha sempre fatto visita ai reparti di oncologia pediatrica e sa cosa significa essere assaliti dal cancro, soprattutto per i bambini. In un'intervista a Vanity Fair la popolare cantante aveva, infatti, descritto così il giorno dell'intervento: "Accettare di stare di nuovo male mi ha aiutata ad arrivare all'intervento con serenità".

Non poteva proprio mancare alla premiere del film di Vasco Rossi 'Vasco NonStop Live', che ripercorre l'ultima tour del mito della musica italiana. Poi però ho pensato ai bambini di 8 mesi negli ospedali", rivelando di aver subito un cambiamento che l'ha resa migliore, addirittura lei stessa si definisce più dolce: "Tutte le mattine mi sveglio con il buonumore, sono diventata ancora più sensibile.

Alla domanda da parte della giornalista che le ha chiesto se sente il desiderio di diventare madre, Emma Marrone ha risposto che la sua maternità la esprime ogni giorno in modi diversi, con gli amici e gli affetti più cari e che non necessita quindi per forza di procreare. "Mi ha cambiata in meglio". L'unica cosa che mi è rimasta è una grande paura, che mi sono trascinata fino a oggi (...).

Quando l'ho scoperto la prima volta ero solo una ragazzina. Oggi Emma è 'guarita', ma dovrà continuare a sottoporsi a controlli periodici così come ha fatto in questi anni. "Ma la combatto con la voglia di vivere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE