Louis Vuitton fa shopping e acquista Tiffany

Paterniano Del Favero
Novembre 25, 2019

I termini dell'operazioneLVMH compra Tiffany per 135 dollari ad azione.

Il colosso del lusso francese guidato da Bernard Arnault era partito con un'offerta a fine ottobre da 120 dollari, ma la resistenza mostrata sin da subito dal consiglio di amministrazione di Tiffany ha costretto i francesi ad alzare progressivamente la posta.

Tiffany&co va ad affiancarsi a Bvlgari e Chaumet nella scuderia di LVMH.

Una vera e propria svolta in casa Tiffany. Complice anche il famosissimo film "Colazione da Tiffany" che l'ha resa celebre ed ha contribuito a fissare l'immagine della gioielleria nella memoria collettiva. Il piano strategico di Louis Vuitton per acquisire la società dei gioielli è andato in porto.

Una cinquantina sono le società che dipendono dalla holding.

Le parti, recita la nota, sono entrate "nella fase finale dell'accordo con il quale LVMH comprerà Tiffany per 135 dollari per azione in denaro, una transazione del valore approssimativo di 14,7 miliardi di euro o 16,2 miliardi di dollari". Ricavi che, considerando la costante ascesa del mercato dei gioielli di lusso, faranno recuperare ben presto l'importo speso per l'acquisizione multi-miliardaria da parte della multinazionale francese. Ovvero Cartier e Bulgari. Si tratta anche di una scommessa sull'economia cinese e sui suoi consumatori, i cui redditi in rapida crescita li hanno resi i clienti piú importanti del settore del lusso.

Gli articoli Tiffany, inoltre, presentano una differenziazione di prezzo sul mercato e uno stile riconoscibile, ormai diventato un'icona del brand, che li rendono particolarmente attrattivi.

Da sottolineare che Tiffany ha una storia di 182 anni, con il 44% del suo fatturato che arriva dall'America e il 43% dall'Asia: in altre parole, è forte dove l'economia corre di più, mentre la classe media europea non guarda più verso l'alto (e magari fa riadattare l'anello sfilato nella bara alla nonna morta).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE