Ciclismo, Bennati si ritira: "Ho dovuto ascoltare la schiena"

Rufina Vignone
Novembre 22, 2019

"L'ultima vittoria risale al Giro di Toscana nel 2016, dopodiché il lungo declino fino all'addio di oggi: "'Caro Benna, devi scendere'. Ed io, che altrimenti da solo non l'avrei mai fatto, l'ho dovuta assecondare, nonostante abbia lottato come in uno sprint con l'Arco di Trionfo davanti, per sconfiggere il dolore, nell'estremo tentativo di recuperarla al 100%. Con un post sul suo profilo social Instragram Daniele Bennati, ciclista di fama internazionale, ha annunciato il suo ritiro dal mondo professionale. "Adesso" - continua - "sono io ad applaudire tutti quelli e sono tanti, troppi per nominarli tutti, che mi hanno aiutato a raggiungere importanti traguardi, a resistere al freddo delle montagne, al caldo del deserto, al vento, alla pioggia, alla neve, a vincere per 54 meravigliose volte".

In carriera Bennati, che dal 2017 militava nel WorldTour con la Movistar, ha vinto tre tappe e la classifica a punti al Giro d'Italia e alla Vuelta e due al Tour de France, tra cui la passerella ai Campi Elisi. Sono sceso, ma da domani riparto per nuove avventure dove credo ci sarà sempre, sullo sfondo, quello splendido oggetto con due ruote a pedali che per me è la vita. Passato professionista nel 2002 con la Acqua & Sapone dopo un anno di apprendistato in quella fucina di talenti che era la Mapei, l'ormai 39enne aretino ha corso nella sua carriera con molti dei più grandi della sua epoca, passando da velocista di talento a prezioso uomo squadra, senza disdegnare di giocarsi le sue carte quando possibile. Tra il 2007 e il 2008 le grandi affermazioni nella Grande Boucle e nella Corsa rosa: nel 2008 si è portato a casa la maglia ciclamino della classifica a punti. Ha indossato l'azzurro della Nazionale Juniores, Under 23 e maggiore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE