Volkswagen, aumentano gli investimenti per l'elettrico

Paterniano Del Favero
Novembre 18, 2019

I modelli elettrici saranno prodotti negli stabilimenti del Gruppo a Mladá Boleslav (Repubblica Ceca), Chattanooga (USA), Foshan e Anting (Cina); in Germania, la produzione sarà distribuita tra gli impianti di Zwickau, Emden, Hannover, Zuffenhausen e Dresda.

Come ben sappiamo, sono ormai tantissime le azienda che investono sullo sviluppo delle nuove tecnologie, investimenti che raggiungono sempre più cifre esorbitanti. Proprio oggi il gruppo automobilistico tedesco ha annunciato il suo nuovo piano di investimenti, con 60 miliardi di euro entro il 2024 per l'auto del futuro.

Gli investimenti previsti andranno quindi ad aumentare le risorse stanziate nella precedente pianificazione, con un' ottimizzazione del 10% passeranno dunque dal 30 al 40%.

"Accelereremo ulteriormente il passo nei prossimi anni con i nostri investimenti". Gli investimenti per le aree riguardanti la mobilità elettrica, l'ibridazione e la digitalizzazione ammontano invece a 12 miliardi. Intendiamo trarre vantaggio dalle economie di scala e creare le massime sinergie per ibrido, elettrico e digitale. "Alla luce del peggioramento del quadro economico, stiamo anche lavorando per incrementare la nostra produttività, la nostra efficienza e ottimizzare i nostri costi base in modo da garantire il raggiungimento degli obiettivi".

Il gruppo di Wolfsburg prevede infatti di introdurre sul mercato, grazie ai vari brand controllati, fino a 75 modelli elettrici e 60 veicoli ibridi nel corso del 2029. Con tali numeri, la produzione salirà sostanzialmente, tanto da portare l'output fino a 26 milioni di unità. Secondo quanto dichiarato dal costruttore circa 20 milioni di veicoli a zero emissioni che circoleranno entro dieci anni saranno costruiti sulla Meb, la piattaforma modulare del gruppo Volkswagen dedicata alle auto elettriche, che ha debuttato sulla berlina ID.3.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE