In meno di un mese già a letto per l'influenza 341mila italiani

Barsaba Taglieri
Novembre 17, 2019

E' ancora ai livelli di base l'attività dei virus influenzali in Italia.

Sono 341mila i soggetti colpiti dall'influenza in Italia in meno di un mese di sorveglianza.

Sono i dati dell'ultimo bollettino Influnet, pubblicato dall'Istituto superiore di sanità (Iss). In quasi tutte le Regioni l'incidenza è sotto la soglia basale, tuttavia quella osservata in talune regioni "è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati". Ad essere stati colpiti maggiormente dal virus influenzale sarebbero stati i bambini. Durante la 45esima settimana del 2019 (28 ottobre - 3 novembre), l'incidenza totale è di 1,97 casi per mille assistiti, e nella fascia d'età da zero a quattro anni si arriva a quota 3,91. Di pari passo, le indicazioni dell'AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, che discorrendo proprio sul ritorno dell'influenza elargisce importanti raccomandazioni e invita a diffidare delle fake news diffuse soprattutto sui social.

Altre raccomandazioni: "Lavare frequentemente e accuratamente le mani, usare un fazzoletto quando si tossisce o stranutisce per evitare la diffusione del virus, arieggiare spesso gli ambienti chiusi".

"Attenzione ai malanni di stagione e combatti con noi contro le fake news. Nel caso di dubbi rivolgiti senza esitare al tuo medico e alle Istituzioni che tutelano la salute pubblica". "Inoltre - si legge sempre su Facebook - Non ricorrere agli antibiotici in caso di influenza".

"La vaccinazione - ricorda l'Agenzia - è raccomandata e gratuita per le fasce della popolazione più a rischio (l'elenco è disponibile sul sito del Ministero della salute), ma tutti i cittadini possono decidere di farla acquistando il vaccino antinfluenzale in farmacia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE