Sanità, Campania: vaccino antinfluenzale gratuito dai 65 anni

Barsaba Taglieri
Novembre 13, 2019

"Il vaccino antinfluenzale è sicuro e completamente gratuito per gli over 65 anni, per i soggetti a rischio di ogni età con patologie croniche, donne in gravidanza, per il personale sanitario e di pubblica sicurezza e per i donatori di sangue".

Nellaccordo, è previsto un incentivo che riconosce ai medici un ruolo attivo nellambito della promozione e della corretta informazione ai cittadini: "La campagna antinfluenzale – spiega lesponente della Giunta Solinas – non si esaurisce nella sola somministrazione del farmaco nei confronti di chi già consapevolmente vuole vaccinarsi, i medici di base hanno la possibilità di parlare con tutti i pazienti e fare azione di divulgazione anche nei confronti di chi abitualmente non si sottopone al vaccino e si reca in ambulatorio per motivi diversi".

Grazie ai piani vaccinali, nell'anno 2018/2019 in Campania ci sono stati 15 casi gravi e 5 decessi, rispetto ai 16 decessi degli anni precedenti, e l'incidenza è più bassa anche rispetto al dato medio italiano (in Lombardia, per esempio, si sono verificati 132 casi gravi e 21 decessi). I vantaggi della vaccinazione antinfluenzale non sono solo in termini di vite salvate ma anche: di una forte riduzione degli accessi in pronto soccorso nella fascia degli ultra 65enni; di una riduzione dei ricoveri e di quelli in terapia intensiva per complicanze legate alla sindrome influenzale; di una forte riduzione dell'utilizzo improprio degli antibiotici (che non hanno utilità nelle sindromi influenzali notoriamente di origine virale). "L'azioni di sostegno alla Campagna Vaccinale Antinfluenzale 2019/20 sono numerose in tutte le aziende sanitarie ma - si legge nella nota si palazzo Santa Lucia - il grande lavoro, gia' svolto nel 2018/19, e' richiesto soprattutto ai Medici di Famiglia". Il monitoraggio continuo di tutte le attività vaccinali è garantito dalla nuova piattaforma regionale Avr (Anagrafe vaccinale regionale) che dialoga con tutte le Aziende sanitarie e con i singoli medici ma anche con l'Anagrafe vaccinale nazionale (Avn). La Regione ha inserito tra gli Obiettivi prioritari del Nuovo Accordo Integrativo Regionale le Coperture Vaccinali previste dal Piano Nazione Prevenzione Vaccinale. "Avr consente inoltre una costante verifica del rifornimento di vaccini e un recupero progressivo della evasione vaccinale scolastica", conclude la nota.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE