L'influenza colpisce 1 persona su 10: lo spot del Ministero della Salute

Barsaba Taglieri
Novembre 13, 2019

Aspettiamo ora di confermare l'ulteriore circolazione di virus influenzali in tamponi faringei di pazienti assistiti da "medici sentinella" della rete InfluNet. Ma anche noi provvediamo ad effettuarla, consci del suo valore clinico, contro le complicanze della patologia, e sociale: "nel momento del picco influenzale non possiamo rischiare di ammalarci anche noi, lasciando senza assistenza i nostri pazienti". Si ricorda, infine, che i MMG e PLS collaborano al progetto di sorveglianza epidemiologica avviato dall'Istituto Superiore di Sanità che raccoglie ed elabora i dati rispetto alle segnalazioni di casi si sindrome influenzale. E sono in genere i bambini "gli untori" che durante l'epidemia influenzale contribuiscono alla trasmissione dell'influenza agli adulti e agli anziani. "Il dottor Mauro Marabini, direttore del Dipartimento di Cure primarie dell'ambito territoriale di Ravenna dell'Ausl Romagna, e il dotto Stefano Falcinelli, medico di famiglia e presidente dell'Ordine dei medici di Ravenna, hanno effettuato pochi giorni fa la vaccinazione nello studio di un collega di quest'ultimo, il dottor Sandro Vasina, che ha proceduto con le due iniezioni nella spalla" fa sapere l'Ausl Romagna. Quindi, dovremo aspettare le prossime settimane.

"Non è possibile neanche fare previsioni su quali ceppi circoleranno con maggiore frequenza - ha aggiunto la responsabile del Laboratorio Epidemiologico di Bari - e neanche sull'eventuale "aggressività" di questi ceppi perché ciò dipenderà da quanto i virus saranno in grado di "mutare", dalla suscettibilità e dalle condizioni di rischio della popolazione colpita. Sappiamo che nelle ultime due stagioni, particolarmente severe in termini di numero di casi, il picco è arrivato tra fine dicembre e inizio di gennaio".

"L'identificazione dei virus influenzali - continua - ci deve però mettere in guardia e non farci cogliere impreparati". Anche nel territorio della Usl2 è partita da ieri nei distretti di Foligno, Spoleto, Terni, Narni-Amelia, Valnerina e Orvieto la campagna di vaccinazione gratuita verso alcune categorie specifiche che ne potranno usufruire senza nessun tipo di esborso. È importante segnalare, inoltre, che, chi ha sintomi di influenza, soprattutto bambini, potrebbe essere in realtà colpito da altri virus e patogeni. "Infatti, stanno circolando ampiamente anche virus parainfluenzali, adenovirus, enterovirus, rhinovirus e mycoplasma che, proprio in queste ultime settimane, vengono riscontrati in tamponi faringei di molti bambini ospedalizzati".

L'ultima raccomandazione della dottoressa è sull'abuso degli antibiotici: "Non funzionano nelle infezioni virali, ma vanno prescritti dai medici solo in caso di necessità". Nello spot si sottolinea anche l'importanza di non ricorrere all'uso degli antibiotici in caso di influenza. Il loro uso indiscriminato rischia, al contrario, di favorire la circolazione di batteri resistenti e di contribuire al grosso problema dell'antibioticoresitenza che può essere contrastato, invece, proprio dalla vaccinazione antinfluenzale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE