Fisco: 2 dicembre 1,8 mln alla cassa

Paterniano Del Favero
Novembre 13, 2019

L'Agenzia Entrate ha reso noto che la scadenza in arrivo il 2 dicembre riguarda 1 milione e 820mila contribuenti, dei quali 385mila hanno aderito al 'saldo e stralcio' e 267mila sono i 'ritardatari' della rottamazione-ter, cioè coloro che hanno usufruito della riapertura dei termini fino al 31 luglio 2019 anziché presentare la domanda alla scadenza iniziale fissata al 30 aprile 2019.

Rientrano nel "saldo e stralcio" (Legge n. 145/2018) i contribuenti persone fisiche che versano in una situazione di grave e comprovata difficoltà economica (Isee del nucleo familiare inferiore a 20 mila euro).

Sono circa 1 milione 820 mila i contribuenti chiamati a versare la rata prevista dal proprio piano dei pagamenti entro il 2 dicembre (la scadenza del 30 novembre, coincidente con la giornata del sabato, slitta al lunedì successivo). Tanto per aggiungere qualche numero: in Umbria la scadenza è relativa al pagamento della prima rata di quasi 6.700 contribuenti che hanno aderito al "saldo e stralcio" (oltre 5.000 di Perugia e 1.700 di Terni) e di quasi 5.500 "ritardatari" della "rottamazione-ter" (circa 4.200 perugini e 1.300 ternani), cioè chi ha usufruito della riapertura dei termini fino al 31 luglio 2019 per presentare la domanda (la scadenza iniziale era fissata al 30 aprile 2019).

Chi non ha ricevuto la lettera potrà conoscere on line l'importo da pagare per il saldo e stralcio o per la definizione agevolata e stampare i bollettini. Chi, invece, ha già pagato la prima rata, a luglio dovrà versare la seconda, sempre entro il 2 dicembre.

Il mancato, insufficiente o tardivo pagamento anche di una sola rata, oltre la soglia di tolleranza di cinque giorni prevista per legge, determina l'inefficacia della definizione agevolata: i benefici della rottamazione decadono, il debito non potrà essere più rateizzato e l'Agenzia della Riscossione intraprenderà le azioni coattive di recupero. Con il primo si potrà richiedere la Comunicazione delle somme dovute, nel caso il documento già inviato dall'Agenzia delle Entrate non avesse raggiunto i destinatari.

Agenzie delle Entrare ricorda che da oggi è attivo anche il servizio "ContiTu" che permette di scegliere in autonomia quali degli avvisi o cartelle si vogliono effettivamente pagare. In tal caso, verranno inviate tutte le comunicazioni relative a "rottamazione-ter" e "saldo e stralcio" riferite al codice fiscale inserito nella richiesta. Il servizio calcolerà il nuovo totale e l'importo di ciascuna rata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE