Chef Rubio cancellato dalla Rai. La portavoce: "Puzza di ragione politica"

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 13, 2019

Salta la partecipazione di Chef Rubio nel programma Rai #Ragazzicontro, questa la decisione presa da Viale Mazzini in serata. "La cancellazione del programma Rai con Rubio ospite puzza proprio di ragione politica". Intervento "opportuno, ma purtroppo tardivo" per Noemi Di Segni, presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei). Rubio è stato solo invitato come ospite della trasmissione #RagazziContro per parlare di Cyberbullismo.

Negli stessi minuti in cui circolava la notizia della rettifica Rai, Giorgia Meloni mostrava a Otto e Mezzo su La7 i tweet di Michele Anzaldi, deputato di Italia Viva e commissario di vigilanza Rai, in cui quest'ultimo chiedeva alla Rai di dare spazio a Chef Rubio. La puntata è stata registrata a ottobre. La Rai decide quindi lo stop nel probabile tentativo di evitare polemiche politiche come quelle che già in passato hanno coinvolto lo chef. Qualche esempio? Gli ebrei per Rubio sono "esseri abominevoli", ha scritto "Israele nazista, "sionisti cancro dell'umanità" e "se volete spendere meno eliminate fisicamente i sovranisti". E così non è stato. Carlo Freccero sostiene che Rubio 'avrebbe vampirizzato il programma'. "Beh con tutto questo polverone che hanno sollevato, Rubio ha vampirizzato senza neanche poter fiatare".

Chef Rubio che da pochi giorni ha annunciato la fine del suo accordo contrattuale con Discovery, dove è volto dei programmi Unti e Bisunti e Camionisti in Trattoria. "Pronta la risposta di Salvini hater della prim'ora e top player del bullismo social". Castiello ricorda poi che "Rubio è stato ambassador delle campagne Write for Rights 2016 e 5x1000 (2017 e 2018)". Rubio ha portato a termine tutte le campagne come da accordi previsti con Amnesty Italia. Ma abbiamo appreso dai giornali che su segnalazione di Selvaggia Lucarelli, Amnesty Italia riteneva opportuno non proseguire con altre collaborazioni. "Amen. Tutto questo accade", conclude Castiello, "mentre Rubio prosegue il suo viaggio e saluta tutti dal Kurdistan". "Noi abbiamo bisogno di punti di riferimento in positivo, non in negativo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE