Sigarette elettroniche e la misteriosa malattia: ci sono delle novità

Barsaba Taglieri
Novembre 11, 2019

La vitamina E acetato, un ingrediente aggiunto ai prodotti a base di Thc, è stata identificata come una "causa molto forte" correlata alle malattie collegate alle e-cigarettes. Questa scoperta si basa sull' analisi di campioni di fluidi presi dai polmoni di 29 pazienti malati, dove sono stati trovati composti della vitamina. Lo hanno annunciato ieri i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) degli Usa che hanno presentato i primi risultati delle ricerche in corso per accertare la causa delle lesioni polmonari legate allo svapo che negli States hanno colpito 2.051 persone, uccidendone 39.

Ancora una brutta notizia per i fumatori di sigarette elettroniche: bisogna fare attenzione ad alcune sostanze che aspiriamo, una in particolare: la vitamina E acetato (noto come α-tocoferolo acetato), un composto chimico che si presenta come un liquido oleoso viscoso di colore limpido giallo pallido. "Questi controlli hanno fornito la prova della presenza di questa sostanza nel sito principale delle lesioni ai polmoni". La Regione insieme all'Istituto Superiore di Sanità ha deciso anche di avviare un monitoraggio nelle scuole per valutare l'utilizzo delle e-cig nei ragazzini tra i 13 e i 16 anni.

Le sigarette elettroniche sono potenzialmente dannose per la salute.

. Naturalmente non bisogna demonizzare nessun prodotto senza avere certezze scientifiche. "I casi di polmonite sono dovuti all'uso improprio di sigarette elettroniche "aperte", in cui è stata caricata cannabis sospesa in oli solventi, che hanno determinato il problema - ha spiegato Beatrice -. Esistono migliaia di tipologie di e-cig e molte di esse contengono quantità di nicotina elevate".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE