Agnelli torinese dell’anno: "Senza piani strategici la Juve sarebbe un ricordo"

Rufina Vignone
Novembre 11, 2019

L'onoreficienza, consegnata dal Presidente della camera di commercio torinese Vincenzo Ilotte, in passato è stata anche assegnata a personalità dell'imprenditoria quali Sergio Marchionne: "Voglio ringraziarvi tutti", le dichiarazioni di Agnelli alla cerimonia. Sono le parole del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, che stamattina è stato premiato come 'Torinese dell'anno' dalla Camera di commercio di Torino per "la sua visione e la sua capacità imprenditoriale - si legge nelle motivazioni -, che gli hanno permesso di sviluppare la Juventus". Il numero uno bianconero al momento della consegna del riconoscimento ha dichiarato: "Sono fermamente convinto che non sia il singolo, ma il gruppo a fare la differenza". Senza la passione e gli investimenti degli ultimi 10 anni, la Juventus sarebbe stata una delle tante eccellenze di questa città, un'eccellenza con tante rughe. Partito da un'idea semplice: "Juventus uguale calcio".

"Ha trasformato la Juventus da club tradizionale a una delle maggiori aziende di intrattenimento calcistico al mondo, al livello di Manchester United, Real Madrid e Barcellona". Il premio che ho ricevuto non va alla singola persona, ma all'intero gruppo di lavoro che ho il piacere di coordinare. Poi ha aggiunto: "Lo ricordo anche oggi a tutti i dipendenti, su questa definizione basica si è costruito tutto il resto - ha spiegato -". È una realtà "industriale", nel moderno senso del termine, che tra, investimenti diretti e investimenti indiretti, ha saputo attrarre quasi 350 milioni di euro su una porzione di territorio urbano che ha completamente cambiato volto.

Torino e i torinesi sanno procedere per priorità, devono solamente ricordarsene.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE