Diabete: in farmacia dall'11 al 16 novembre per controllare l'aderenza alla terapia

Barsaba Taglieri
Novembre 10, 2019

Nelle farmacie che aderiscono a questa iniziativa sarà proposto un questionario per verificare la loro aderenza alla terapia medica prescrittagli, e dopo letto il risultato del test si possono avere consigli per gestire al meglio la terapia adatta. Novità di quest'anno è che LloydsFarmacia sarà impegnata anche in un'attività di prevenzione a favore degli 'amici a quattro zampe': in alcune farmacie Lloyds contrassegnate da apposita locandina, sarà distribuito un kit per l'effettuazione del test che potrebbe facilitare una diagnosi precoce. "In un'ottica coerente con le edizioni 2017 e 2018, la farmacia si riconferma come un punto di riferimento importante per i cittadini malati e, tenendo fede ai nuovi obiettivi della terza edizione, il DiaDay farà emergere le potenzialità di supporto al paziente con l'obiettivo di tenere sotto controllo la patologia e ridurne complicanze invalidanti e costose". È possibile controllarlo prima di tutto attraverso la conoscenza dei rischi e la prevenzione.

La percentuale di diabetici cresce con l'età (è pari al 2% nelle persone con meno di 50 anni, si avvicina al 10% nella fascia 50-69 anni), è fortemente associata ad altri fattori di rischio cardiovascolare, quali l'ipertensione e l'ipercolesterolemia, l'eccesso ponderale e uno stile di vita sedentario. Ha un impatto maggiore negli uomini rispetto alle donne (comunque particolarmente a rischio durante il periodo gestazionale), nelle fasce di popolazione socio-economiche meno sviluppate per grado di istruzione o condizione economica e nelle regioni meridionali (in particolare in Sicilia e in Campania), rispetto al centro-nord nazionale. Secondo l'Agenzia Italiana del Farmaco la scarsa aderenza alle prescrizioni del medico eÌ la principale causa di non efficacia delle terapie farmacologiche ed eÌ associata a un aumento degli interventi sanitari, di mortalitaÌ, con un danno sia per i pazienti che per il sistema sanitario. DiaDay 2019 ha il patrocinio di Fofi, Fnomceo, Amd, Sid, Utifar, Fenagifar, Cittadinanzattiva e Aild. La raccolta dei dati e le elaborazioni statistiche sono a cura di Promofarma, società di servizi di Federfarma. "Si tratta di un'iniziativa di educazione sanitaria che sfrutta appieno la capillarità della rete delle farmacie, confermandone il ruolo di primo presidio del SSN - dichiara Umberto Comberiati, senior director BU Generics, Portfolio e Otc di Teva Italia - Teva Italia è da sempre impegnata nel sostenere campagne di sensibilizzazione orientate a un corretto stile di vita e aderenza alla terapia, al fine di tutelare la qualità di vita dei pazienti, con particolare attenzione alla gestione delle cronicità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE