Salini Impregilo, Salini: forte domanda, progetto straordinario

Paterniano Del Favero
Novembre 9, 2019

Progetto Italia, il nuovo polo delle costruzioni italiano, "un'importante iniziativa di riassetto industriale del settore delle costruzioni" secondo Confindustria, fa un altro passo avanti con l'aumento di capitale di Salini Impregilo da 600 milioni di euro. Il Collocamento Istituzionale sarà realizzato attraverso un processo di bookbuilding. I proventi saranno destinati a supportare Progetto Italia, volto a rafforzare il settore nazionale delle grandi opere e delle costruzioni. Come noto dei 600 milioni di euro di nuove azioni, 250 milioni di euro di titoli saranno sottoscritti da Cassa depositi e prestiti (Cdp), 150 milioni dalle tre banche finanziatrici (Banco Bpm, Intesa Sanpaolo e Unicredit) e 50 milioni dall'azionista di controllo Salini Costruttori.

A garantire per i restanti 150 milioni, per cui si sono assunti l'onere di procurare sottoscrittori anche Banca Finnat e Equita Sim, sono state Bofa Securities, Citigroup e Natixis. Il via all'aumento di capitale e' arrivato dal Cda di Salini Impregilo, delegato lo scorso 4 ottobre dall'assemblea straordinaria anche alle modifiche dello Statuto, preliminari alla nuova governance per Progetto Italia. Con l'ambizione di diventare la più grande operazione di sistema industriale nella storia italiana del settore, Progetto Italia è stato lanciato per dare vita ad un gruppo forte nel competere all'estero alla pari con i competitor internazionali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE