Raffaella Carrà svela: "Non ho avuto figli ma ho fatto..."

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 9, 2019

Partiamo dalle basi. Vittorio Sgarbi ha da qualche tempo riconosciuto come suoi tre figli: Alba, Evelina e Carlo. "Tuo marito, l'hai sposato in chiesa?", le ha chiesto lui. "No, era già sposato" chiosa la Balivo. "Io andrei bene per te allora", ha incalzato Sgarbi. Come al solito, senza freni, il critico d'arte ha provato a flirtare con la conduttrice Caterina Balivo, che ha continuamente respinto ogni giocosa avances del provocatore e opinionista tv. Impacciata, la Balivo dice: "Andiamo avanti".

Raffaella Carrà, che la terza puntata di A raccontare comincia tu ha voluto dedicare allo stravagante critico d'arte, ha interrogato Sgarbi senza porsi alcun filtro. Proprio durante una chiacchierata sulle sue conquiste amorose, infatti, Balivo ha mostrato al pubblico il "cimelio" di una sua camicia bianca piena di "calchi" di rossetto.

Per stare al gioco, Caterina Balivo ha dato una risposta che è stata presa di mira sui social.

Infine, poco prima della fine della sua ospitata, l'ultima frecciatina a Caterina: "Hai un marito 'usato', aveva già avuto un'altra moglie", le ha detto. Ma anche in questo caso la presentatrice ha lasciato correre. "Io ho una visione che le donne devono stare in casa e gli uomini devono stare fuori". "La penso come te, noi donne a casa".

Sul numero uscito oggi del settimanale "Chi", Raffaella Carrà ha raccontato la sua esperienza con la Rai, ma soprattutto ha parlato dei figli che non ha avuto e della bellissima relazione che oggi ha con i suoi nipotini. Sono una conduttrice donna che lavora da 20 anni in televisione, che va tutti giorni a lavorare almeno 8 ore come fanno tutte le donne, sono sposata e ho tre figli in casa, come si fa ad immaginare che io sia contro l'autonomia delle donne?

Caterina Balivo è stata costretta a chiarire la sua dichiarazione ai colleghi di Adnkronos: "Ma come si fa a pensare che parlassi seriamente?"

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE