Brescia-Torino, i voti ai tecnici: disastro Grosso, Mazzarri è perfetto

Rufina Vignone
Novembre 9, 2019

Se al Torino serviva una vittoria per rilanciarsi, la gara di Brescia ha fornito subito gli elementi necessari a mettere la gara del Rigamonti in discesa per il gruppo di Walter Mazzarri. A decidere la sfida che guasta l'esordio di Fabio Grosso sulla panchina delle Rondinelle, due doppiette: Belotti trasforma due rigori nel primo tempo, nella ripresa arrotonda il neoentrato Berenguer. In avanti, poi, Verdi ad affiancare Belotti. Passano 10 minuti ed il Toro conquista un altro calcio di rigore. Va sul dischetto Belotti che calcia forte sulla destra di Joronen e rompe il ghiaccio. La conclusione di Belotti viene fermata dal braccio di Mateju. Poi ci pensa Mateju a complicare dannatamente i piani del Brescia, causando il secondo rigore e lasciando la squadra in 10 alla fine del primo tempo per somma di ammonizioni.

BALO RESTA NEGLI SPOGLIATOI, FISCHI PER GROSSO - La ripresa si apre con la sostituzione di Mario Balotelli. I tifosi del Brescia non apprezzano fischiando al momento dell'annuncio del cambio. Tuttavia sono solo fiammate: il micidiale uno-due di Berenguer, entrato al posto del deludente Verdi, spezza le illusioni di rimonta. Alla mezz'ora, però, l'inferiorità numerica si fa sentire e il Toro affonda sulla direttrice dei nuovi entrati Laxalt-Berenguer: lo spagnolo segna la sua prima doppietta granata nel giro di sei minuti e per il Brescia cala definitivamente la notte.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE