Fabiola Gianotti confermata DG del Cern

Bruno Cirelli
Novembre 8, 2019

E' approdata al Cern, il centro di ricerche basato a Ginevra, nel 1987 e dal 1994 è fisico di ricerca nel Physics Department. La comunità dei fisici brinda alla conferma di Fabiola Gianotti.

Romana d' origine e milanese di formazione, questa scienziata sottile e dai modi sempre cortesi era solita rilassarsi, dopo una giornata di lavoro di 12 ore, suonando l' amato pianoforte (è diplomata al Conservatorio di Milano). Il risultato è frutto di un'intensa campagna di sensibilizzazione a favore della riconferma della professoressa Gianotti guidata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale grazie all'azione delle Ambasciate coinvolte e della Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali a Ginevra, insieme all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. "E così arrivai alla scienza". Si è laureata in Fisica all'Università Statale di Milano, nel 1984; nello stesso anno, ha iniziato un Dottorato di ricerca relativo alle particelle elementari. Ma l'apice della sua carriera scientifica lo ha raggiunto nel luglio del 2012 quando, in veste di portavoce dell'esperimento ATLAS annuncia al mondo che è stata osservata per la prima volta una particella compatibile con il bosone di Higgs.

"Tutta la comunità dell'INFN è orgogliosa della riconferma di Fabiola Gianotti a capo del più importante laboratorio di fisica delle particelle del mondo, fatto che testimonia il suo valore e le sue capacità, non solo a livello scientifico ma anche manageriale", sottolinea Antonio Zoccoli, presidente dell'INFN. Durante i suoi cinque anni alla guida del Cern, dal 2016 al 2020, tra gli obiettivi del laboratorio il potenziamento del superacceleratore Lhc e l' esame approfondito dei dati finora raccolti.

Fabiola Gianotti è nata il 29 ottobre del 1960 a Roma.

Nel novembre 2014 è stata scelta come direttrice generale del CERN, incarico che ha ricoperto a partire dal 2016; è stata la prima donna a ricoprire questa carica. Ci sono persone di etnie diverse, di religioni diverse, e anche sul fronte della diversità di genere è un luogo privilegiato. Il titolare del Miur scrive inoltre di essersi complimentato personalmente con Fabiola Gianotti, "un'eccellenza italiana". Nel 2010, nel corso di un' intervista con Famiglia Cristiana, le chiedemmo della cosiddetta "fuga dei cervelli" dall' Italia: "Io non sono un cervello che ha voluto fuggire", precisò. Un altro importante riconoscimento che le è stato tributato, è la presenza del suo nome nell'elenco delle cento donne più potenti al mondo, elaborato annualmente dalla rivista "Forbes".

Ecco tutte le foto della scienziata. Cioè, un sistema meritocratico, posti permanenti, stipendi adatti e dignitosi e condizioni strutturali adeguate.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE