Hong Kong, accoltellato un deputato con posizioni pro-Cina

Bruno Cirelli
Novembre 7, 2019

Il deputato dell'ex colonia britannica, Junius Ho con posizioni filocinesi, è stato accoltellato nelle ultime ore da un sostenitore antigovernativo, arrestato dalla polizia poco dopo il tragico evento. Il portavoce del governo di Hong Kong ha espresso dure parole di condanna per quanto accaduto, ha definito la società di Hong Kong diversificata e inclusiva, e ha chiesto ai cittadini di esprimere la propria opinione in modo pacifico e ragionevole, sulla base di rispetto reciproco.

L'aggressione è stata interamente filmata con un cellulare. Nel video, pubblicato sui social media, si vede chiaramente un giovane che si avvicina al deputato con la scusa di regalargli un mazzo di fiori e scattare una foto insieme. Una volta vicino a Junius Ho, l'uomo estrae un coltello dalla borsa e pugnala al petto il deputato. Mentre viene disarmato l'aggressore continua ad inveire contro contro Ho chiamandolo "feccia umana". L'attacco contro il membro del consiglio legislativo della regione ad amministrazione speciale di Hong Kong potrebbe infatti generare azioni ancor più repressive da parte delle forze dell'ordine. Il portavoce ha aggiunto che il governo della regione amministrativa speciale non tollererà alcun atto di violenza e che la polizia continuerà a far rispettare la legge e a garantire la sicurezza.

È l'ultimo grave episodio di un città in costante tensione da cinque mesi per le proteste anti-governative e pro-democrazia, e che si avvia al voto locale distrettuale del 24 novembre, tra voci e sospetti di un possibile rinvio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE