Crepe negli aerei: Ryanair ferma tre Boeing 737, coinvolti 50 velivoli

Bruno Cirelli
Novembre 7, 2019

Tre Boeing 737 di Ryanair sono stati messi fuori servizio da qualche giorno dopo aver scoperto la presenza di crepe strutturali sui "pickle forks", le forcelle che collegano le ali alla fusoliera. Dagli inizi di ottobre oltre 50 esemplari sono stati bloccati per le riparazioni. Due dei velivoli interessati sarebbero stati trasferiti in Usa, in un sito di riparazione di aerei nello stato della California, per le necessarie revisioni, mentre il terzo è parcheggiato in un hangar nell'aeroporto londinese di Stansted per atre verifiche.

Il Guardian spiega che tutti e tre gli aerei coinvolti sono in servizio da più di 15 anni. Ryanair aveva anzi dichiarato all'Irish Times pochi giorni fa di non aspettarsi che il problema delle crepe riguardasse la sua flotta.

La notizia rivelata dal quotidiano inglese Guardian è arrivata anche a Olbia, dove Air Italy ha in flotta gli stessi aerei. Ryanair possiede oltre 450 Boeing 737, ma non ci sono prove del fatto che in altri aerei della compagnia siano presenti danni alla struttura.

Ma Ryanair non è la sola ad aver riscontrato difetti sui propri aerei firmati dall'Americana Boeing.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE