Clima, USA notificano all'ONU l'uscita dagli accordi di Parigi entro il 2020

Bruno Cirelli
Novembre 7, 2019

La decisione di Trump, arrivata nel primo giorno possibile in base alle complesse norme sul ritiro, determina l'uscita della maggiore economia mondiale dagli impegni presi per far fronte alle conseguenze del cambiamento climatico e, scrive Lisa Friedman sul New York Times, sebbene la partecipazione americana all'accordo di Parigi sarà in definitiva determinata dal risultato delle elezioni del 2020, i sostenitori del patto affermano di dover iniziare una pianificazione senza la cooperazione americana. Ad annunciarlo è stato il segretario di Stato, Mike Pompeo, il quale ha spiegato come gli Usa continueranno a offrire nel dibattito internazionale un "modello realistico e pragmatico". Già nel corso della campagna elettorale del 2016 Trump aveva criticato l'accordo di Parigi, fortemente voluto dal suo predecessore Barack Obama, e una volta insediatosi alla Casa Bianca ha iniziato a smantellare molte misure ambientaliste introdotte dall'ex presidente democratico.

Pompeo sottolinea come l'approccio degli Stati Uniti ha portato "risultati che parlano da soli: le emissioni di inquinanti atmosferici che hanno impatto sulla salute umana e sull'ambiente sono scese del 74% fra il 1970 e il 2018". Il segretario ha poi aggiunto che le emissioni di gas serra sono calate del 13% tra il 2005 e il 2017, nonostante l'economia sia cresciuta del 19% nel medesimo periodo.

Il passaggio chiave dell'uscita degli Usa innesca un conto alla rovescia di un anno prima che Washington possa effettivamente abbandonare l'accordo. "L'intesa ha fondamenta forti e resterà". Allora potrebbe anche accadere che un eventuale nuovo presidente degli Stati Uniti decidesse, al contrario, di rimanere nell'accordo di Parigi sul clima.

Auspicio condiviso in una nota congiunta dalle ministre spagnola e cilena all'ecologia, Teresa Ribera e Carolina Schmidt, alla vigilia del vertice Onu sul clima a Madrid in dicembre, di cui il Cile mantiene la presidenza. Poco tempo fa gli esperti dell'Onu hanno ammonito che ci resta poco tempo per invertire la rotta: 12 anni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE