Microsoft, al lavoro 4 giorni su 7. E la produttività si impenna

Bruno Cirelli
Novembre 6, 2019

Accorciare la settimana lavorativa di un giorno aumenta la produttività e riduce i costi aziendali.

Nell'ambito di questo esperimento, Microsoft ha concesso ha deciso di chiudere il venerdì la sua sede di Tokyo, con i suoi 2.300 dipendenti che hanno avuto tre giorni liberi ogni settimana per un mese.

Il progetto, chiamato "Work Life Choice Challenge", ha coinvolto 2300 dipendenti allo scopo di valutare l'equilibrio tra lavoro e vita privata e di contribuire a migliorare la creatività e la produttività, offrendo ai dipendenti orari di lavoro più flessibili. Ridurre le ore lavorate lasciando più spazio alla vita privata potrebbe dunque essere una soluzione per riuscire a mantenere o addirittura incrementare la produttività senza per questo usurare oltremodo i lavoratori.

Per favorire le attività extra lavorative dei dipendenti, l'azienda ha offerto un contributo per le spese relative allo sviluppo personale, ai viaggi e alla famiglia. Analizzando i dati susseguenti all'esperimento, Microsoft ha potuto stabilire che durante quel periodo la produttività, misurata in termini di vendite per dipendente, ha riscontrato un aumento del 39,9% rispetto allo stesso mese di agosto, ma del 2018.

Contestualmente, Microsoft ha assistito ad un significativo abbattimento dei costi aziendali fissi, osservando un sostanzioso calo delle spese per l'energia elettrica e per carta ed altri articoli di cancellerie normalmente utilizzati in ufficio.

Inutile dire che il feedback dei dipendenti è stato ampiamente positivo con il 92,1% di essi che dichiarava di apprezzare una settimana lavorativa fatta di soli quattro giorni.

Contemporaneamente è stato anche registrato uno snellimento nell'organizzazione del lavoro, con una riduzione dei tempi dedicati alle riunioni.

Attualmente non è chiaro se, dopo il test di questa estate, l'azienda intenda adottare ufficialmente tale politica, ma intanto è già previsto un nuovo esperimento nel corso dei mesi invernali, sempre in Giappone.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE