Esplode una cascina, muoiono tre vigili del fuoco: "È un attentato"

Bruno Cirelli
Novembre 6, 2019

Non si conosce ancora con certezza la natura dell'indicidente, ma potrebbe essere stata una fuga di gas di natura dolosa a generare le deflagrazioni. Mentre i soccorritori erano al lavoro si è però verificata una seconda esplosione, che li ha investiti.

Tre vigili del fuoco sono morti in seguito a un'esplosione avvenuta ieri notte in un cascinale disabitato a Quargnento, in provincia di Alessandria.

Antonio Candido - detto Antonino - era originario di Reggio Calabria. Il bilancio della tragedia è di tre pompieri morti e tre feriti, tra cui due vigili del fuoco e un carabiniere.

"Sembra che i colleghi sono arrivati che già c'era stata un'esplosione e mentre stavano dentro, dove c'erano queste bombole, c'è stata un'altra esplosione - dice ancora il vigile del fuoco - Sembra che sopra ci fossero degli inneschi proprio per far esplodere la palazzina".

La sindaca di Quargento, Paola Porzio, ha proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali. Il nostro abbraccio si senta forte. Si pensa che si possa escludere una pista eversiva.

Anche i carabinieri sono affianco dei colleghi e amici dei vigili del fuoco. "Chiedo prima di tutto che nessun politico si permetta di pubblicare post con l'intento di strumentalizzare la morte dei vigili del fuoco". Due anni dopo, il 14 gennaio del 2003 il pompiere Simone Renoglio morì a 35 anni per salvare la vita ad un sub rimasto incastrato nella diga dell'Enel sul fiume Tevere. "Onore a chi mette in gioco la propria vita per salvare quella degli altri, l'Italia piange per voi", scrive.

Il proprietario della cascina e sua moglie sono stati sentiti dagli inquirenti come persone informate sui fatti. Un altro filone di indagine riguarda il risarcimento assicurativo. Sono stati tutti trasportati d'urgenza all'ospedale di Alessandria e di Asti e sarebbero fuori pericolo. La procura di Alessandria ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti, per l'esplosione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE