Piazza Affari gira in negativo, Fca sempre sugli scudi (+8,8%)

Paterniano Del Favero
Novembre 2, 2019

C'è anche attesa per la decisione della Federal Reserve in materia di politica monetaria, stasera.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull'andamento dei mercati, in Italia sarà annunciato il dato sul Tasso di Disoccupazione alle 10:00 di stamattina che, in base alle analisi degli esperti del settore, è previsto pari a 9,6%. Attenzione anche a Pirelli che ha lanciato l'allarme profitti. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.499,4 dollari l'oncia. Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude quindi stabile a 133 punti col rendimento del decennale italiano allo 0,92% sul mercato secondario. Senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi. Ferma Parigi, che segna un quasi nulla di fatto. Il Ftse Mib alla fine chiude in rialzo dello 0,21% a 22.693 punti, in un contesto europeo altrimenti votato al ribasso.

Sul comparto valutario, l'eurodollaro passa di mano a 1,11487 (-0,02%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente Fiat Chrysler, con un progresso dell'8,36%.

Incandescente Exor, che vanta un incisivo incremento del 4,99%.

Piccolo passo in avanti per Diasorin +0,66% che ha lanciato sul mercato statunitense il test LIAISON Calprotectin approvato dalla FDA.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Ivs Group, che ottiene -1,43%. Il Lingotto ha anche pubblicato i conti del terzo trimestre 2019, i quali hanno evidenziato un rosso di 179 milioni di euro (penalizzato da svalutazioni per 1,4 miliardi di euro) e ricavi in calo dell'1%, a 27,322 miliardi di euro.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Tenaris, che continua la seduta con -2,99%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Piaggio (+2,52%), Interpump (+2,39%), Salini Impregilo (+1,86%) e Falck Renewables (+1,60%).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE