RIMINI: Sospetto caso di meningite, 25enne ricoverata in rianimazione

Barsaba Taglieri
Ottobre 31, 2019

Fuori per una serata con amici di sabato sera nonostante stesse già poco bene. Immediata la corsa in Ospedale, il ricovero, gli esami e la diagnosi di meningite.

Domenica 27 ottobre una 25enne di Rimini è stata ricoverata all'ospedale Infermi con i sintomi di una meningite.

Il meningococco è un batterio che molto raramente, in individui che si trovano in condizioni di particolare vulnerabilità, è causa di malattie importanti quali la meningite o la setticemia. Il dottor Marco Monaldi, come riportato da Il resto del Carlino, ha spiegato di che tipo è quella contratta dalla 25 enne di Rimini: "Si tratta di una meningite meningococcica, di cui ancora non conosciamo il sierotipo, una forma batterica che in questo periodo, fino a primavera, sarà predominante rispetto alle forme virali". Per tentare di arginare e interrompere la circolazione del meningococco, fa sapere l'Ausl, è necessario che familiari e amici si sottopongano ad una profilassi antibiotica per via orale nel tentativo di "bonificare" eventuali portatori del germe. Ciascuno ha la sua storia e, singolarmente, effettuiamo una valutazione dei rischi sanitari legati alle persone che sono venute a contatto con il malato stabilendo i protocolli per chi deve essere sottoposto alla terapia di profilassi. La chemioprofilassi non è ritenuta utile per chi ha avuto solamente contatti occasionali e di breve durata con la persona malata. Alla 25enne riminese, giunta al nosocomio lunedì 28 ottobre, i medici hanno diagnosticato una grave infezione da meningococco ed hanno disposto il trasferimento presso il reparto di rianimazione. Non c'è nessun allarme sanitario, viene precisato. Ogni anno sul territorio provinciale di Rimini si verificano circa venti casi di meningite di cui circa dieci da meningococco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE