LVMH Offre 14,5 miliardi per rilevare Tiffany

Paterniano Del Favero
Ottobre 30, 2019

Il gigante mondiale del lusso LVMH, di proprietà del miliardario francese Bernard Arnault, vuole comprare Tiffany, brand americano di gioielli celebre per gli anelli di fidanzamento e per i diamanti.

Il Board di Tiffany sta esaminando l'offerta, supportato nell'esame da consiglieri finanziari e legali, mentre il titolo già vola nel circuito pre-market della borsa americana del 32%. Per Arnault e Lvmh mettere le mani su un marchio icona come Tiffany sarebbe un colpo grosso: l'acquisizione di Tiffany sarebbe infatti la più importante mai effettuata da Lvmh, maggiore a quella da 7 miliardi di dollari necessaria per entrare in possesso della quota restante di Christian Dior nel 2017.

E resta il dubbio che il Board di Tiffany possa rifiutare la proposta entro oggi. Il Wall Street Journal e Bloomberg hanno fatto trapelare il valore dell'offerta, pari a 14,5 miliardi di dollari. Obiettivi che crediamo sarebbero più facilmente realizzabile sotto la guida di LVMH. Inoltre, potrebbe anche consentire a LVMH di rilanciare la sua crescita negli Stati Uniti, il suo secondo più grande mercato in termini di entrate dopo l'Asia. L'amministratore delegato di Tiffany, Alessandro Bogliolo, precedentemente direttore generale di Bulgari, ha comunque tentato di spingere il marchio e il prezzo delle azioni si è chiuso venerdì a 98,55 dollari.

Tiffany dovrebbe però respingere l'offerta da 14,5 miliardi di dollari di Lvmh perché sottovaluta la società.

Nei primi nove mesi del 2019, Lvmh ha realizzato un fatturato di 38.398 milioni di euro, con un incremento del 16% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Interesse potrebbe arrivare anche da fondi di private equity.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE