Fiat Chrysler, via a colloqui con il gruppo francese Psa per fusione

Paterniano Del Favero
Ottobre 30, 2019

La fusione dei due gruppi creerebbe un colosso automobilistico dal valore di 50 miliardi di dollari. Le indiscrezioni hanno fatto volare Fca iin Borsa, a Wall Street i titoli di Fca sono saliti di oltre il 7%.

"Sono in corso discussioni intese a creare un gruppo tra i leader mondiali della mobilità".

La discussione viene definita dal WSJ "fluida", "senza garanzia sull'esito" e "con più opzioni sul tavolo", l'unica certezza sembrerebbe essere la convocazione straordinaria del consiglio di amministrazione di PSA per mercoledì 30 ottobre, nel pomeriggio. Il suo amministratore delegato, Tavarez, proporrà ufficialmente la fusione alla pari con Fca, la società quotata a Milano e New York nata dal matrimonio tra Fiat e Chrysler. Il gruppo francese fu fondato negli anni '70 e possiede attualmente marchi come Peugeot, Citroen, Opel, Vauxhall.

Anche in questo caso comunque resterà da valutare la posizione del governo francese, lo stesso che ha assunto un ruolo determinante nelle trattative estive con Renault.

Lo scorso giugno Fca sembrava invece vicina ad un accordo con Renault.

Fiat Chrysler Automobiles tratta con il Groupe PSA per una fusione. Ma pochi giorni dopo, il ministro dell'economia, Bruno Le Maire, aveva lasciato aperti nuovi spiragli per una trattativa. Volkswagen ha venduto lo scorso anno 10,8 milioni di auto, una cifra simile a quella dell'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.

A riportarlo alcune fonti di stampa internazionale, le quali hanno fornito diversi dettagli in merito a un'operazione che ha già avuto un impatto dirompente sul mercato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE