Cosa ha detto Mark Zuckerberg nella diretta video dedicata alla libera espressione

Bruno Cirelli
Ottobre 19, 2019

La decisione aveva alzato un polverone e Elizabeth Warren, che guida i candidati democratici, ha spinto la provocazione fino a comprare un annuncio su Facebook dove ha affermato - falsamente - che Mark Zuckerberg e Facebook ha sostenuto la rielezione di Donald Trump. Proprio Warren, per dare una lezione a Facebook, ha acquistato nei giorni un'inserzione sul social nella quale affermava che Zuckerberg sosteneva il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, per poi spiegare che non era vero e che era solo per dimostrare l'inefficacia della politica di Facebook.

"La mia convinzione è che non credo che in una democrazia vogliamo che società private censurino i politici nei media". "Facebook", ha continuato, "è il quinto pilastro della democrazia".

Il CEO del social network Facebook ha sottolineato che la Silicon Valley non dovrebbe intraprendere tali azioni.

E se per molti l'argomento che regola le politiche di moderazione potrebbe sembrare irrilevante o noioso, in realtà non è affatto così. Zuckerberg ha invece detto che le politiche di Facebook sono il risultato di scelte morali più che commerciali, ammettendo di trarre profitto dalla disinformazione, anche se non è questo il motivo per cui la società consente la pubblicazione di annunci imprecisi. Ma nel suo discorso, Zackerberg difende l'operato della sua creatura dicendo che a guidarlo è sempre stata la volontà di difendere la libertà di espressione, anche in ambito politico, nonostante i recenti attacchi relativi a fake news e disinformazione. "Mentre i nostri servizi come WhatsApp sono utilizzati da manifestanti e attivisti in qualsiasi parte del mondo, grazie alla forte crittografia e le protezioni della privacy, su TikTok, l'app cinese, le citazioni di queste stesse proteste sono censurate, anche qui negli Stati Uniti".

"Facebook ha scelto di vendere i dati personali degli americani ai politici che cercano di bersagliarli con menzogne e teorie del complotto smentite", ha letto una dichiarazione di Bill Russo, vicedirettore delle comunicazioni per la campagna Biden.

Davanti a un pubblico di studenti della prestigiosa Università di Georgetown a Washington, Mark Zuckerberg ha esposto le sue opinioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE