Olanda, famiglia segregata per nove anni in attesa dell'apocalisse

Bruno Cirelli
Ottobre 16, 2019

Da nove anni "aspettavano la fine del mondo", chiusi nello scantinato della loro fattoria.

Il segreto di quella famiglia sarebbe rimasto nascosto ancora a lungo se il figlio maggiore non si fosse rifugiato in un pub del paese e non avesse raccontato tutto. La polizia era stata chiamata dopo che il maggiore dei figli, che ha 25 anni, era stato visto in stato confusionale nel paese più vicino alla fattoria e aveva raccontato di essere fuggito e di aver bisogno di aiuto. "Non aveva alcuna idea di dove fosse e di cosa stesse facendo", ha raccontato alla Reuters il proprietario del locale, Chris Westerbeek, "aveva i capelli lunghi, una barba sporca, indossava abiti vecchi e sembrava confuso". Il barista ha subito chiamato la polizia. Gli agenti sono andati a perquisire la fattoria, isolata, e lì hanno trovato una scala nascosta dietro a una credenza che conduceva allo scantinato. Ha detto di non essere mai andato a scuola e di non essere mai andato dal barbiere per nove anni. Lì c'era un uomo, allettato a causa di un ictus: insieme a lui sei ragazzi di età compresa tra i 18 e i 25 anni, non è chiaro se suoi parenti o meno. Quel che è certo è che nessuno di loro era stato registrato all'anagrafe. Alcuni dei ragazzi non sapevano nemmeno che ci fossero altre persone al mondo e pare che per ben 9 anni la famiglia sia vissuta completamente isolata, aspettando la fine del mondo. L'uomo, ritenuto all'inizio il padre, è ora in arresto per essersi rifiutato di collaborare con gli investigatori. Ad esprimere dei dubbi è in primis il sindaco di Ruinerwold, Roger de Groot, che ha detto nel corso di una conferenza stampa di non aver "mai visto una situazione simile", precisando che il 58enne arrestato non è il padre dei ragazzi, come affermato dai media, né il proprietario della fattoria, dunque ancora non si capisce che ruolo abbia avuto nella storia. In un cespuglio accanto all'ingresso della fattoria c'era una telecamera che ha sempre scoraggiato i vicini ad avvicinarsi oltre. Secondo fonti della polizia dell'Algemeen Dagblad, è possibile che la moglie dell'uomo che viveva nella cantina - e la madre dei suoi figli - sia morta e sia stata seppellita da qualche parte nei terreni della fattoria.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE