Italia, 2-0 alla Grecia: all'Europeo con tre turni d'anticipo

Rufina Vignone
Ottobre 16, 2019

Tanto basta alla Nazionale di Mancini che sconfigge 2-0 la Grecia sperimentale in un incontro che definire entusiasmante sarebbe mentire.

L' Italia è all'Europeo 2020. Un modo per provare ad esorcizzare la mancata qualificazione Mondiale del 2018.

Primo posto nel girone, qualificazione alla fase finale degli Europei con tre partire d'anticipo e maglia verde che lascia sconcertati i puristi.

La Nazionale azzurra non ha grosse individualità come poteva essere quella dello scorso decennio, ma la solidità difensiva e le buone soluzioni offensive portate da Mancini hanno creato i presupposti per le sette vittorie su sette incontri.

In questa crescita di squadra ovviamente c'è la mano del Commissario Tecnico Roberto Mancini, che ha portato molto entusiasmo e voglia di dominare le partite grazie al possesso palla e alla velocità di manovra. Ora il pressing della Grecia si fa meno intenso, e quindi meno efficace; le energie iniziano a scarseggiare, gli azzurri guadagnano campo e si rendono pericolosi con Immobile che incorna un bel cross di Spinazzola trovando la pronta respinta del portiere.

Segnano all'Olimpico Jorginho al 63′ su rigore e poi Bernardeschi al 78'. Non è questo il gioco che va bene.

Ieri sera a dare ancora più spinta alla squadra Italiana sono stati i tifosi dello stadio Olimpico di Roma, che hanno sostenuto in massa la squadra cantando senza sosta sugli spalti: erano anni che nella Capitale non si vedeva un tifo così appassionato verso la Nazionale Italiana. Nella seconda frazione siamo stati migliori tecnicamente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE