L'artista Manuel Frattini stroncato da un malore

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 15, 2019

Non aveva dato segnali di malessere, era felice e si trovava con amici e colleghi più cari al momento della tragedia. Dal 1991 abbandona la televisione per dedicarsi prevalentemente al teatro musicale. Dopo aver mosso i primi passi come primo ballerino e coreografo in produzioni Rai e Mediaset come "La Sai l'ultima?", "Fantastico" e "Pronto è la Rai?", il 54enne si è dedicato successivamente all'attività teatrale e ai musical. Nella stagione 1996/1997 ricopre il ruolo di Cosmo Brown in 'Cantando sotto la pioggià. La consacrazione arriva però due anni dopo con il musical "Sette spose per sette fratelli", nel quale interpreta, al fianco di Raffaele Paganini e Tosca, il ruolo di Gedeone. Contemporaneamente realizza un piccolo sogno: debuttare come protagonista assoluto in un musical inedito, Musical, Maestro!

Nel marzo 2003 è la volta del musical-kolossal "Pinocchio" diretto da Saverio Marconi e messo in musica dai Pooh, dove Frattini è protagonista.

Mike Costa nel musical A Chorus Line, Peter Pan, Bernadette in Priscilla La Regina del Deserto: sono solo alcuni dei ruoli che Manuel Frattini ha magnificamente ricoperto in oltre vent'anni di carriera nel musical. È stato prima Robin Hood e poi Aladin. Nell'ottobre dello stesso anno, l'artistasbarca in America con Pinocchio, che viene rappresentato a New York nel prestigioso Danny Kaye Playhouse in occasione del Columbus Day, a testimonianza della creatività italiana.

C'è Roby Facchinetti, l'ex Pooh che su Twitter scrive: "Un profondo lutto ha colpito tutti noi, per la morte di un vero amico e di un grande artista: Manuel Frattini". Nel 2017 è tornato a interpretare il musical Robin Hood, con la regia di Mauro Simone, accanto a Fatima Trotta nel ruolo di Lady Marian. Numerosi i premi ricevuti, tra cui un Premio Bob Fosse, un Musical Award e un Premio Flaiano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE