Facebook va avanti su Libra, c'è l'atto costitutivo

Paterniano Del Favero
Ottobre 15, 2019

I rappresentanti di queste realtà - si legge in una nota del consorzio - sono diventati membri iniziali del Libra Council, che si occuperà della governance della Libra Association.

Facebook va avanti con Libra, la sua valuta virtuale che dovrebbe entrare in circolazione nel 2020, nonostante una serie di defezioni eccellenti come Paypal, eBay, Visa, Mastercard e Booking.

"Rispettiamo fortemente la visione di Libra, tuttavia abbiamo deciso di non proseguire come membri fondatori" ha dichiarato Ebay "Al momento preferiamo concentrarci sulle nostre tecnologie". Seguiremo da vicino i suoi progetti e restiamo aperti per lavorare con la società in futuro.

Proprio come quella di PayPal, si tratta di dichiarazioni che annunciano l'uscita dall'associazione, ma che lasciano la porta socchiusa. Il rischio è infatti quello che Libra possa diventare uno strumento di pagamento diffuso per attività non lecite, in primo luogo il riciclaggio di denaro. A Ginevra si è tenuto il meeting inaugurale della Libra Association, il consorzio che si occuperà della criptovaluta, tra i 21 membri rimasti dopo l'esodo, che hanno siglato l'atto costitutivo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE