MotoGp: un clamoroso ritorno si concretizza

Rufina Vignone
Ottobre 13, 2019

Dorna, promotrice della Coppa del mondo, ha annunciato ufficialmente che lil Motomondiale tornerà a Rio de Janeiro nel 2022.

A dare l'annuncio è stata Dorna Sports con un contratto di 5 anni con Rio Motorsports (RMS) che garantirà il ritorno In Brasile fino al 2026. L'ultima gara disputata a Rio fu nel 2004 dove vide vincitore nella classe regina il giapponese Makonoto Tamada in sella alla Honda.

Il completamento della nuova pista è previsto per il 2021. Il layout sarà di 4,5 km avente un totale di 13 curve di cui 7 a sinistra e sei a destra.

I piloti della Motogp, è stato stimato, dovrebbero riuscire a compiere un giro del tracciato in un minuto e 38 secondi circa.

Marcelo Crivella, sindaco di Rio de Janeiro, è stato lieto di annunciare: "La notizia che abbiamo una prima competizione per la nuova pista di Rio con il Campionato mondiale MotoG, ora confermato per il 2022, è un grande passo avanti per la nostra città". La costruzione della pista di Deodoro è un progetto spettacolare con un investimento straordinario che creerà 7000 posti di lavoro e conferirà a Rio un ruolo di primo piano in importanti competizioni. Porteremo lo sviluppo in una regione della città con molte esigenze, che è la zona ovest, e stimoleremo il turismo. "La città non deve spendere un centesimo per il progetto perché l'intero investimento rientra nella responsabilità del concessionario". "Siamo molto grati a Carmelo e alla sua squadra per realizzare il sogno di portare di nuovo la Motogp a Rio". Il Brasile è un mercato importantissimo per le motociclette e per il motorsport, con una storia di cui andare fieri e un futuro eccitante. Il CEO di Rio Motorsports, JR Pereira, ha aggiunto: "La Dorna è stato un partner estremamente leale in ogni conversazione che abbiamo avuto, e in sinergia abbiamo completato lo studio sull'impatto ambientale seguendo tutte le regole dello stato".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE