Tifosi serbi invadono il campo contro gli albanesi: sospesa Brescia-Vojvodina

Rufina Vignone
Ottobre 12, 2019

A Orzinuovi amichevole fra Brescia e Vojvodina. L'invasione degli ultrà è stata la seconda sospensione della gara, quella definitiva. Una giornata terminata nel peggiore dei modi, visto che il clima iniziale non era di certo quello di fine partita: le due squadre, infatti, erano scese in campo con una maglia dedicata a Sinisa Mihajlovic. Il match viene sospeso al 7' del secondo tempo quando circa venti ultrà serbi invadono il campo, correndo verso chi, fuori dal terreno di gioco, stava sventolando bandiere albanesi.

Già durante i primi 45 minuti la partita era stata sospesa per un quarto d'ora dopo l'espulsione del tecnico del Vojvodina Lalatovic che aveva portato i suoi giocatori negli spogliatoi, salvo poi rientrare in campo dopo l'intervento del presidente della squadra serba. Le reti divisorie hanno evitato il peggio e all'intervento delle forze dell'ordine, Carabinieri e Digos, il gruppetto di provocatori si è dileguato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE