MotoGP, Forcada: "Rossi vincerà ancora? Non un Mondiale, difficile una gara"

Rufina Vignone
Ottobre 12, 2019

Si riprende domenica 20 ottobre con il GP del Giappone a Motegi.

Futuro incerto per Viñales - Nel 2021 lo spagnolo, frustrato dai continui alti e bassi della Yamaha, potrebbe decidere di non continuare la sua avventura in sella alla M1. "Non so se la cosa migliore ora sia restare alla Yamaha".

Quindi per Ramon, quello che potrà dare Munoz al Dottore non sarà un upgrade tecnico, per usare termini cari alla tecnologia, ma qualcosa di più umano. Che la situazione possa farsi incandescente lo testimoniano le parole di un tecnico storico della Yamaha come Forcada, ex capo ingegnere di Viñales, il quale sul futuro del "Folletto di Tavullia" ha detto: "Non so cosa vuole fare Valentino perché non ci ho parlato". Di certo il talento del giovane maiorchino non può essere messo in discussione, in 52 GP è riuscito infatti a chiudere il campionato d'esordio del 2017 in 3° posizione, in quarta nel 2018 mentre quest'anno è ancora in corsa per il 3° posto in classifica generale, non male per un "secondo pilota".

FUTURO - Forcada per Rossi non vede un futuro roseo: "E' difficile che vinca una gara sull'asciutto. Può vincere una gara particolare, ma con i giovani che stanno arrivando, con la velocità che hanno, vincere una gara in condizioni normali è complicato".

"È ovvio, con questo cambiamento Valentino sta cercando motivazioni - il suo commento - Rossi non prenderebbe un tecnico senza esperienza se non cercasse motivazioni, è la stessa cosa che fece quando cambiò Burgess per Galbusera nel 2014".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE