Pioli, ecco le sue 6 mosse per far decollare nuovamente il Milan

Rufina Vignone
Ottobre 10, 2019

Proprio la mancanza di "integralismo", carratteristica portante di mister Giampaolo, sono stati i motivi principali che hanno spinto la dirigenza rossonera a puntare forte sull'ex Fiorentina in questa rincorsa per il quarto posto (6 i punti di distanza attualmente) con ancora 31 gare da disputare. Al tecnico veniva contestato, anche, il suo passato da tifoso interista.

Non sono sui social: se trovate qualche profilo col mio nome sappiate che non è mio.

Dobbiamo lottare per cercare di andare in Champions League, questo è sicuro. "Io dovrò essere bravo a far arrivare il prima possibile alla squadra le mie idee". Ci sarà da lavorare sia sulla testa dei giocatori che sulla disposizione in campo, saranno dieci giorni importanti e cercherò di sfruttare qualsiasi istante.

Spalletti si è trovato costretto a dire 'No' e, secondo quanto riportato da 'La Stampa', ci sarebbe stata una telefonata di fuoco tra l'allenatore e Beppe Marotta, l'A.d. dell'Inter al quale l'allenatore toscano avrebbe detto qualcosa del tipo "Se Conte prende 12 milioni, a me dovete darne almeno 5". Suso è un giocatore dalle qualità indiscutibili, dobbiamo metterlo nelle condizioni di puntare gli avversari. Ha colpi molto interessanti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE