Lazaro: "Convincerò Conte che non posso stare fuori"

Rufina Vignone
Ottobre 10, 2019

La scorsa settimana abbiamo sfidato Messi e Ronaldo in un palcoscenico importante per la mia carriera: "ho 23 anni e ho appena iniziato, non vedo l'ora di crescere e affermarmi".

"Tutti vorrebbero giocare ogni secondo delle partite, ovviamente anch'io che sono ambizioso". Il gap con la Vecchia Signora c'è ancora, si è visto, ma molti hanno puntato il dito contro l'allenatore Antonio Conte per alcune scelte fatte, non tanto nello scorso weekend ma in passato. Ovviamente è sempre bello per un giocatore che sta fuori se la squadra vince, ma ovviamente le probabilità di giocare diminuiscono. Ma mi alleno con la squadra ogni giorno, so cosa vuole l'allenatore, e ricevo comunque un ottimo feedback. "La fiducia c'è ancora, lui fa ancora affidamento su di me e spero, ovviamente, di poter sfruttare al massimo le mie possibilità, che sono sicuro avrò nelle prossime settimane". "Il ruolo? Mi sento meglio quando posso attaccare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE