La Cina oscura l'NBA dopo i commenti su Hong Kong

Bruno Cirelli
Ottobre 10, 2019

Il tweet a sostegno delle proteste a Hong Kong del numero uno della squadra di basket dei Rockets di Houston solleva una valanga di critiche in Cina e costringe l'Nba a cercare di limitare i danni sul mercato cinese, quello a maggiore crescita per la popolare lega del basket americano. "È inevitabile che le persone in giro per il mondo, compresi Stati Uniti e Cina, abbiano differenti punti di vista su diverse questioni", ha spiegato, "non è compito della Nba di dare giudizi su queste divergenze".

Diverso invece il comportamento del proprietario dei Rockets, Tilman Fertitta, che dopo il patatrac combinato dal collega ha ben deciso di separarsi completamente dal caso, dichiarando che il tweet di Morey non parlava per la squadra dato che letteralmente 'non è un organizzazione politica'. A questo scopo, il canale sportivo della Cctv ha deciso di sospendere immediatamente i piani sulla trasmissione delle partite NBA di precampionato (i cosiddetti China Games, ndr) e avvierà immediatamente un'indagine sulla cooperazione e la comunicazione con l'NBA. "Esprimiamo forte disappunto e ci opponiamo ai commenti (di Silver) a favore del diritto di Morey alla libertà di espressione". Anzi, la temperatura sale alla vigilia del doppio confronto tra Los Angeles Lakers e Brooklyn Nets in programma a Shanghai nell'ambito della preseason. L'hashtag "parecchie star mollano la NBA" è diventato virale sui social network in mandarino con centinaia di milioni di visualizzazioni. Lo stesso Silver ha ammesso che Yao Ming, a capo della Chinese Basketball Association (Cba), era "furioso" per l'incidente, aggiungendo di sperare di poter trovare una soluzione che ricomponga le divisioni. Nel mirino della tv finiscono le dichiarazioni rilasciate da Silver in Giappone, prima della partenza della Cina. A fare le spese del pesante clima anche Tiffany: una foto postata su Twitter della modella cinese Sun Feifei che indossa un anello della maison di New York alla mano destra mentre si copre l'occhio destro è stato visto come un richiamo, per i netizen, alla ragazza ferita diventata un simbolo della violenza della polizia di Hong Kong.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE