Beppe Bigazzi, morto il volto storico della Prova del Cuoco

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 9, 2019

Amatissimo dal pubblico de La prova del cuoco, Beppe per moltissimi anni è stato al fianco di Antonella Clerici nella cucina del programma di Rai 1. Il 28 febbraio 2013 fa il suo ritorno alla La prova del cuoco e dal settembre dello stesso anno torna a far parte del cast fisso del programma culinario di Rai 1.

In merito a quella questione del gatto, Bigazzi aveva spiegato al Corriere della Sera che quella di cui aveva parlato in televisione era una sorta di ricetta storica, che non intendeva consigliare a nessuno: "Negli anni Trenta e Quaranta come tutti gli abitanti della Val d'Arno a febbraio si mangiava il gatto al posto del coniglio, così come c'era chi mangiava il pollo e chi non avendo niente andava a caccia di funghi e tartufi non ancora cibi di lusso". Era amico dello chef Paolo Tizzanini, del ristorante L'Acquolina di Terranuova Bracciolini, che ne ha comunicato la scomparsa "a cerimonia avvenuta" su Facebook.

E' morto Beppe Bigazzi: la notizia arriva oggi 9 ottobre 2019.

Poi il passaggio a Sky, sul canale Alice, dove è stato co-conduttore del programma "Bischeri e bischerate".

Bigazzi fu al centro di un caso televisivo culminato, il 15 febbraio 2010, con la sua sospensione da La Prova del Cuoco. Le ragioni sono tutte da attribuire alla citazione del proverbio "a Berlingaccio chi non ha ciccia ammazza il gatto" (che significa "il giovedì grasso chi non ha più carne da mangiare si ciba del gatto") durante la diretta tv Rai. Si avvicinò al mondo del giornalismo e dell'editoria nel 1961 come redattore del mensile diretto da Giulio Pastore 'Il Nuovo Osservatore'; nel 1963 divenne vicepresidente dell'Idoc, associazione culturale dedicata alle grandi religioni monoteiste, con la quale curò una serie di collane di libri e riviste edite dalla Arnoldo Mondadori Editore. Nel 1966 cura, con Renzo De Felice, I Lavoratori dello Stato, un'edizione critica della raccolta di scritti e discorsi di Giulio Pastore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE