Inter, dopo la sconfitta con la Juventus arriva il tapiro per Conte

Rufina Vignone
Ottobre 8, 2019

La squadra di Sarri ha battuto i nerazzurri di Antonio Conte. "Ora lavoriamo per far andare bene le cose". Noi abbiamo iniziato a lavorare per colmare questo gap. La Juve era sempre stata animata da un doppio sentimento: gratitudine e rabbia per quel che è stato, ma da domenica 6 ottobre 2019 nulla sarà più come prima e Conte finisce definitivamente nel mondo degli ex. Senza rimpianti e con la sottile soddisfazione di averlo cancellato al primo incontro.

"La Juve ha mostrato l'artiglieria pesante, per poter gestire queste partite".

Il match, che è stato trasmesso in più di 200 Paesi, ha fatto dunque toccare una nuova vetta in termini di incasso. "A fare la differenza in questo momento, però, è la qualità straordinaria dei giocatori". Non ci dobbiamo paragonare alla Juventus perché loro sono di un'altra categoria sotto tutti i punti di vista.

"Dopo lo svantaggio iniziale abbiamo ripreso la partita, che è diventata equilibrata: poi abbiamo preso il palo nella ripresa. Potevamo segnare noi o loro, hanno fatto gol loro".

La risposta di Conte: "Non ho bisogno di nessuna vendetta".

SU DYBALA-HIGUAIN-RONALDO: "E' un esperimento che può proseguire, ma bisogna valutare anche il valore dell'avversario e l'Inter è una squadra molto forte". Ma contro la Juventus ho sempre perso, con Arezzo e Atalanta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE