Italia, Mancini: "Di Lorenzo meritava la convocazione, Insigne importante sempre"

Rufina Vignone
Ottobre 7, 2019

Mancini ha frenato sulle uscite di Antonio Conte, che la scorsa settimana aveva sottolineato con forza le differenze tra Inghilterra e Italia, svelando un disagio al rientro in Serie A: "Io credo che in ogni paese ci siano comportamenti diversi - attacca Mancini -, è normale sia così". "Ventura e Cassano dicono che abbiamo un girone troppo facile?" Ognuno è libero di avere le proprie opinioni. Crediamo in quindici mesi di aver messo insieme una buona squadra.

"È stata una partita intensa, con giocatori bravi".

Roberto Mancini, ct della Nazionale, ha parlato in conferenza stampa, tirando in ballo anche due calciatori del Napoli: "Ci sono giocatori che possono fare più ruoli, in ottica Europeo avere giocatori che possono fare più ruoli è un piccolo vantaggio. Vediamo più avanti se ci sarà la possibilità". L'infortunio dell'ex romanista ha rimandato l'omaggio: "La valutazione era come quella fatta con Buffon, quando giocammo a Torino con l'Olanda". Ci faceva piacere dare a giocatori campioni del mondo e fondamentali per la Nazionale un'occasione per salutare i tifosi.

Una maglia, la terza, che la Puma - sponsor tecnico - ha voluto ricreare richiamando nel colore e nelle trame i tempi andati, in omaggio alla già nota 'linea verde' con cui si identificano le nuove leve calcistiche e che subito dopo la Guerra veniva indossata da tutte le Under in attesa di poter vestire la maglia 'azzurra', cioè il massimo traguardo in Nazionale. "Però per noi sono importanti e speriamo che continuino a giocare". "Tornerà con noi, era già fissato, probabilmente non chiameremo nessuno, a meno che non si sentirà poco bene qualcuno".

Una battuta poi su Moise Kean e Gaetano Castrovilli.

Una battuta anche su alcuni giovani come Castrovilli e Kean: "L'attaccante dell'Everton ha davanti a sè un grande futuro". "Ho lavorato con Balotelli per anni, è sempre stato abbastanza serio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE