Dal 4 ottobre Levante torna con l'album "Magmamemoria"

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 7, 2019

"La mia è una Sicilia piena di contrasti e di bellezza - ha detto l'artista - che in tanti abbiamo dovuto lasciare per tornare ad amarla". Non mancano, ovviamente, le canzoni d'amore.

Il video, per la regia, sceneggiatura e montaggio di Giacomo Triglia e la Produzione Esecutiva di TAIGA S.r.l., ha un taglio spiccatamente cinematografico anche grazie all'uso di alcune scene in pellicola, ed è stato concepito come un viaggio attraverso la costa orientale della Sicilia, tra le provincie di Ragusa, Siracusa e Catania (quest'ultima città, destinazione finale del viaggio e luogo dell'emozionante incontro mattutino tra Levante e Carmen Consoli). A disco terminato ero in casa, una giornata bellissima, mi sentivo in paradiso e ho realizzato che nulla avevo scritto per mio padre. Antonio è una bella canzone d'amore. "Ho raggiunto una sicurezza personale che credo di essere riuscita a trasmettere in questo nuovo lavoro". Si parte da una eterna vita, una memoria che brucia sempre senza spegnersi. Invece l'ultimo, Arcano 13, riprende i tarocchi e parla della morte, ma nelle carte la morte è vista come una rinascita, un cambiamento. Ho pianto sia per la bambina che l'ascoltava in camera, sia per la ragazza che oggi ha cantato con lei. Disegno sempre le mie copertine, tranne quella di Manuale Distruzione. Per questa copertina avevo in mente tre elementi fondamentali: il rosso, i capelli lunghi e la mia classica posa da seduta. "Il mio sguardo vuole semplicemente trasmettere i miei ricordi".

Duetti con Carmen Consoli in Lo Stretto Necessario. Poi sono aumentate le mie esigenze produttive e di suono e sono sfociate in una realizzazione molto moderna.

Che ci dice di "Lo stretto necessario?" Io non me la sono sentita di proporlo a Carmen, per me è una divinità, una regina madre. Per gioia non ho mai pianto così tanto, trenta minuti. La mia rivoluzione è mantenere alta l'asticella del bello. I social ci stanno mostrando la società per come, probabilmente, l'abbiamo ignorata per moltissimi anni.

Sicuramente sì. Vivere su un'isola ti rende isolato e questo fa sì che in te si sviluppi un senso di appartenenza alla tua terra particolarmente forte, un orgoglio che nessuno può capire se non l'ha vissuto sulla sua pelle. "Ogni tanto lasciamo pure che gli altri riescano ad ergersi a maestri e noi a meri osservatori, a ricettori di questi "grandi insegnamenti".

Il 23 novembre debutterai al Forum di Assago, un bell'appuntamento? Sarà un concerto speciale perché ci saranno ospiti, un palco diverso rispetto a quelli precedenti, ci sarà una scaletta molto ricca, con tutto Magmamemoria perché ho voglia di presentarlo. Rassicurarli? Io mi esprimo con tutte le mie persone, pluralmente. "Mi auguro che tutto vada per il meglio e che la risposta sia positiva da parte di tutti". Per la prima volta dopo tanti anni ci sto riflettendo. Non so se riuscirei mai a gestire l'emozione di Sanremo, soprattutto il contorno e la pressione che si crea per gli artisti. Sono un'inguaribile romantica e le storie d'amore non mancano mai in quello che scrivo e canto, anche se mi piace raccontarle in modi differenti: "la rincorsa al sentimento, la felicità di coppia come una sorta di allenamento, perché nell'amore bisogna giocare lo stesso sport, altrimenti non funziona (in 'Regno animale' scritta da Dimartino e Colapesce), ma anche il tradimento e il rancore".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE