Federica Nargi e Alessandro Matri, la coppia pensa ai fiori d'arancio

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 30, 2019

"Beatrice ha sei mesi - ha detto la show-girl - ma lei dorme nel suo lettino, la grande (si fa per dire, ha tre anni.ndr) Sofia invece dorme nel lettone". Matri, a riguardo, ha riferito: "Classiche litigate di coppia, che ci possono stare e magari fanno anche migliorare". Parla senza sosta e racconta anche delle sue umili origini, della famiglia che le ha dato tantissimo ma niente baci e abbracci e per avvicinarsi agli altri e lasciarsi andare all'affetto ha dovuto fare un lungo percorso, anni di analisi, tanti anni. E' tutto molto bello. "Lei è più precisa e tedesca di me". "Volevo chiederglielo quest'anno di sposarci - ha prontamente dichiarato l'attaccante - ma è che è nata Beatrice, quindi devo rinviare". Infine, Matri ha scherzato: "Non sarà un matrimonio intimo, abbiamo tanti amici e non vogliamo che qualcuno si offenda". Lei ha colto la palla al balzo: "E fammela 'sta proposta!".

MAI CON UN CALCIATORE - "Ho detto davvero questa cosa?" E ma forse per non essere banali. Ma io e Costanza (Caracciolo, la velina bionda che le ha fatto da spalla all'epoca di Striscia La Notizia.ndr) potevamo uscire solo la domenica e c'erano solo i calciatori in giro la sera. "Sembravano tutti avvoltoi. Ero anche fidanzata all'epoca, poi è arrivato Alessandro". E Matri: "Io ancora prima di conoscerla ho detto che mi sarei fidanzata con lei, è stato un colpo di fulmine, il primo passo l'ho fatto io. Ci siamo incontrati in discoteca e, ogni domenica, chiedevo a una persona diversa di presentarmela". Lo chiamavo io con l'anonimo, ma un giorno il mio numero è apparso e, da lì, sono iniziate chiacchierate al telefono di ore.

E' importante per la conduttrice aver vissuto quel passato non le è pesato ed è sicura che anche se poi la vita le ha dato un lavoro che le ha permesso di vivere in modo agiato se dovesse tornare al passato non avrebbe problemi.

Zero effusioni. Matri è molto riservato.

"Chi ha gli attacchi di panico si sente debole, pensa che gli altri siano tutti più forti e si vergogna a dirlo". Ma lui è così, è timido. "Ma noi siamo così, ci piace essere veri".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE