Cassano: "Non ero cattivo, solo pigro"

Rufina Vignone
Settembre 30, 2019

Messi? È il calciatore più grande al mondo, della storia. Il più grande dispiacere che ho avuto è lo spreco del suo talento. Ho approfittato troppo del mio talento. Il giorno dopo il Milan lo prese. Il Napoli e la Juve hanno un piccolo ritardo. L'Inter è forte in difesa, ha giocato non bene qualche gara, ma sta migliorando di partita in partita.

Intanto Capello, intervistato da Tuttomercatoweb, non ha avuto a sua volta parole tenere nei confronti di Cassano: "Quando me lo sono trovato a Madrid mi dissi: "Ancora qui questo...". Problemi di adattamento. Ma sarà sfida a tre fino alla fine. "Ci sono dei giovani interessanti e di prospettiva, ma Giampaolo ci ha messo un po' prima di notare le potenzialità di chi può fare la differenza". Occhio all'Atalanta: giocano a uomo laddove in Italia si marca a zona. Contro squadre "scappate di casa" si vede per forza la superiorità. "Mi fatto male vedere 200 milioni spesi finora ma senza un acquisto che sappia fare la differenza (riferimento alle ultime due sessioni di mercato, ndr). Avrei preferito piuttosto appena tre elementi, ma importanti e idonei per uno stadio come San Siro". "Bisogna capire che per vincere ci vuole umiltà e continuare su questa strada". Il momento non è molto bello, di positivo c'è solo il primo tempo di Torino. In Italia l'unico che fa uno-contro-uno è Chiesa... Ora però ha capito. Ammiro Gasperini che invece ha saputo farlo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE