FCA: siglato un accordo con Terna per la mobilità elettrica

Paterniano Del Favero
Settembre 22, 2019

"A Mirafiori abbiamo avviato i lavori per la costruzione della Fiat 500 elettrica che inizieremo a produrre a partire dal secondo trimestre del 2020 con volumi che arriveranno a 80mila veicoli all'anno".

"Il settore - ha rimarcato Gorlier - sta cambiando: per lo sviluppo delle auto elettriche dobbiamo fare un salto di qualità, perché la vettura da sola non risolve la questione della mobilità". Il manager di Fca ha spiegato che "queste nuove vetture sono solo il primo, fondamentale, tassello di una strategia di e-Mobility di Fca che è completa e articolata". L'amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, e il chief operating officer di Fca nella regione Emea, Pietro Gorlier, hanno firmato a Torino un memorandum of understanding per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile, come il V2G, che permette alle vetture elettriche di interagire con la rete grazie a un'infrastruttura di ricarica "intelligente". "Le vetture elettriche - ha spiegato - devono essere pensate nel contesto più ampio dei servizi per la clientela, come il V2g' con il quale le auto elettriche possono non solo ricaricarsi ma anche di immettere potenza in rete". Qui si sperimenteranno "prestazioni e capacità delle vetture elettriche nell'erogare servizi a supporto della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica".

Gorlier ha ricordato che la 500 elettrica "è parte del piano di investimenti complessivo di 5 miliardi, in corso di realizzazione in Italia per sostenere un sostanziale rinnovo ed elettrificazione della nostra offerta di prodotti".

Con la sperimentazione del sistema, Terna sarà all'avanguardia in un mercato che si sta muovendo velocemente per migliorare l'integrazione delle fonti rinnovabili e dei veicoli elettrici nella rete, che richiederanno maggiore potenza di trasmissione. "La collaborazione con un'eccellenza come Fca consente di condividere le specifiche competenze maturate per sviluppare soluzioni e nuove risorse di flessibilità necessarie per garantire un sistema elettrico sempre più sostenibile, efficiente, affidabile e sicuro".

"L'accordo con Terna si inserisce in una serie di iniziative avviate da FCA a supporto della mobilità elettrica".

"Le tecnologie Vehicle-to-grid rappresentano un'opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, nonché una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità delle performance della rete elettrica", ha rilevato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE