Egitto, manifestazioni contro il presidente Al Sisi in piazza Tahrir

Bruno Cirelli
Settembre 22, 2019

Centinaia di persone si sono radunate in piazza Tahrir, al Cairo, per protestare contro il governo del presidente Abdel Fattah al-Sisi.

Un imprenditore egiziano, Mohamed Ali, attualmente allontanato dal suo paese e rifugiato in Europa, ha coordinato la manifestazione, mettendo in evidenza episodi di corruzione che hanno coinvolto il presidente Al Sisi e diversi generali.

La manifestazione di ieri sera, dispersa dalla polizia che ha fatto uso di gas lacrimogeni, ha visto una partecipazione limitata.

"Le agenzie di sicurezza del presidente (al Sisi, ndr) hanno di nuovo usato una forza brutale per sedare le proteste pacifiche", ha detto il vice direttore di Human Rights Watch per il Medioriente e il Nord Africa, Michael Page. Le proteste si starebbero allargando anche ad altre città, tra cui Alessandria, Suez, Mahallah, Damietta. "Le autorità devono riconoscere che il mondo sta guardando e devono compiere i passi necessari per evitare che si ripetano le atrocità del passato", ha aggiunto. Ma si è pur sempre trattato del primo segno aperto di dissenso da quando al-Sisi ha preso il potere, nel 2013. Al Sisi, tristemente noto in Italia per la drammatica vicenda di Giulio Regeni, è a New York, dove mercoledì parlerà davanti all'Assemblea generale dell'Onu.

"Parlare già di 'primavera araba' è un modo occidentale e sbagliato di definire la questione". Alcuni giovani manifestanti hanno affermato che alcuni di loro sono stati arrestati. Ha studiato presso l'Università statale di Milano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE