Cozze e tranci tonno a rischio intossicazione, ministero Salute chiede ritiro

Barsaba Taglieri
Settembre 20, 2019

Batteri patogeni, salmonella, rischio intossicazione da istamina. La decisione risale a ieri, mercoledì 18 Settembre 2019.

Il lotto di produzione è il numero 09-09-19 FL e in questo caso il ritiro è stato disposto per la presenza di salmonella. Tale prodotto è venduto in sacchetti di rete da circa 2 kg e confezioni commerciali da 5/10 kg. Il lotto interessato è il numero Z1909253 con scadenza 29/09/2019.

Per entrambi i prodotti ritirati il Ministero invita a non consumare gli alimenti eventualmente acquistati e di restituirli presso il punto vendita. La cozza è un prodotto molto usato nelle tavole italiane, nelle pizzerie e nei ristoranti, può essere cucinato in molti modi e ahimè c'è purtroppo chi la mangia anche cruda, mettendo a rischio la propria salute. Mentre i molluschi acquistati esclusivamente attraverso "canali autorizzati all'interno di sacchetti con etichette che ne riportano la provenienza, possono essere acquistati in sicurezza", spiega Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei Diritti. Il richiamo (a scopo precauzionale) è per "sospetto caso di sindrome sgombroide o intossicazione da istamina".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE